image
21Giu

Stato di famiglia e nucleo familiare

 

STATO DI FAMIGLIA

Lo stato di famiglia è un certificato rilasciato dal Comune di residenza in cui sono indicati tutti i componenti della famiglia anagrafica. Lo stato di famiglia indica i rapporti di parentela, di affinità o di tutela tra persone che vivono sotto lo stesso tetto. Ciò non significa che le persone conviventi diano sempre luogo ad un unico stato di famiglia, infatti può accadere che ve ne sia più di uno. Inoltre, lo stato di famiglia può comprendere anche una sola persona se è single, separata o divorziata. Non rileva invece i rapporti occasionali.

 

Può servire per svariati motivi:

  • per l’ottenimento di assegni fiscali da parte del datore di lavoro;
  • per la compilazione dell’Isee;
  • per chiedere un mutuo in banca;
  • per ottenere benefici economico-fiscali dallo Stato.
  • Per uscire dallo Stato di famiglia basta cambiare residenza.

  

E’ possibile avere più di uno stato di famiglia?

Sì. Ad esempio la singola persona che si è staccata dalla famiglia abita con un coinquilino con il quale non ci sono dei legami di parentela o di affinità. Ciascuno di loro avrà il proprio certificato di stato di famiglia. Ma entrambi possono dichiarare la convivenza in Comune ed ottenere un secondo certificato.

Come si richiede?

Per richiedere il certificato di stato di famiglia è necessario rivolgersi all’Ufficio anagrafe del Comune dove si ha la residenza con un documento d’identità valido.

Lo stato di famiglia viene rilasciato dietro il pagamento di un costo esiguo al quale si aggiunge il costo della carta bollata, a carico del richiedente. Tuttavia è possibile ottenerlo anche mediante la procedura online sul sito del Comune di competenza, in maniera totalmente gratuita e senza dover andare di persona in Comune.

Il certificato dello stato di famiglia vale 6 mesi dal momento del rilascio.

 

NUCLEO FAMILIARE

A differenza dello stato di famiglia, il nucleo familiare non necessariamente coincide con la famiglia in senso anagrafico. Mentre per far parte dello stesso stato di famiglia tutti devono vivere nella stessa abitazione, le persone che compongono un nucleo familiare possono anche abitare molto distanti tra loro.

La famiglia “nucleare” è quella che viene a crearsi a partire dal vincolo di matrimonio instaurato tra due coniugi. Fa quindi riferimento al concetto di padre e madre originari e figli.

Il nucleo familiare viene meno se tra i coniugi è intervenuta causa di separazione legale, divorzio, annullamento, provvedimenti di allontanamento o altri provvedimenti temporanei e urgenti emanati da un giudice, oppure in caso di perdita della potestà genitoriale.

Ovviamente i figli usciranno dal nucleo familiare dei genitori, nel momento in cui ne vorranno creare uno nuovo con il proprio coniuge.

l nucleo familiare generalmente è composto dai seguenti soggetti:

  • il dichiarante;
  • il coniuge (anche se non presente nello stato di famiglia);
  • figli minori che risiedono con i genitori, i minori in affidamento preadottivo e temporaneo;
  • figli maggiorenni a carico a fini Irpef;
  • chi è presente nello Stato di famiglia anagrafico;
  • chi è a carico ai fini Irpef anche se non presente nello stato di famiglia;
  • chi riceve assegni familiari dal dichiarante, non risultanti da provvedimenti giudiziari

 

Ciò non significa che la famiglia anagrafica e nucleo familiare non possano coincidere.

Anzi, nella maggior parte dei casi coincidono.

 

Esempio, padre e madre spostati residenti nella stessa dimora con figli a carico ove gli stessi vivono.

NEWS CORRELATE

ipoteca immobiliare
10 Giu
L'ipoteca immobiliare

L'ipoteca è definita dalla legge italiana come un diritto reale di garanzia per il creditore. Il creditore, a garanzia del proprio credito, può iscriverla al fine di essere soddisfatto sul bene ipotecato, con preferenza rispetto agli altri creditori.

dichiarazione di successione
13 Mag
Dichiarazione di successione

Che cos'è una dichiarazione di successione ma soprattutto a cosa prestare particolare attenzione? Abbiamo raccolto le informazioni più importanti e dato suggerimenti utili e pratici.

protesti
15 Feb
Registro protesti: le Informazioni sui mancati pagamenti dei titoli di credito

Il protesto è un atto redatto da parte di un Pubblico Ufficiale Levatore con il quale si accerta il mancato pagamento di un titolo di credito.